Il sistema di accreditamento per il lavoro della Regione Veneto

Il sistema regionale di accreditamento ai servizi per il lavoro della Regione Veneto è centrato sulla cooperazione tra operatori pubblici e privati autorizzati o accreditati per l’incontro fra domande e offerte di lavoro di cittadini e imprese sul territorio regionale.

I Centri per l’impiego provinciali  hanno riservate le funzioni di accertamento dello stato di disoccupazione, collocamento mirato dei disabili, avviamenti a selezione e offrono un servizio di prima accoglienza, orientamento, informazioni relative al mondo del lavoro e  opportunità di impiego a giovani, lavoratori, cassaintegrati, disoccupati e persone diversamente abili.

Le richieste di lavoratori e imprese sono inserite nel SIL, Sistema Informativo Lavoro, che tiene in rete gli oltre 40 Centri.

In aggiunta a questi servizi pubblici la Regione, attraverso il sistema di accreditamento per il lavoro e per la formazione ha ampliato la rete dei soggetti deputati ad erogare politiche del lavoro.

Sono enti di formazione, agenzie per il lavoro, associazioni sindacali e di categoria, aziende sanitarie, cooperative sociali, istituti scolastici.

Gli operatori accreditati possono erogare sul territorio tutti i servizi per il lavoro che siano riconducibili alle seguenti tre aree di prestazione:

a) informazione e accesso al sistema dei servizi al lavoro della Regione Veneto;

b) mediazione per l’incontro domanda e offerta di lavoro e formazione professionale;

c) progetto individuale e misure di accompagnamento al lavoro.

Le modalità di raccordo pubblico-privato vengono indicate in apposite convenzioni nel rispetto della programmazione regionale e provinciale in materia.

Le domande di accreditamento ai servizi per il lavoro vengono gestite attraverso un apposito servizio telematico. La procedura prevede, dopo la presentazione telematica della domanda da parte dell’operatore, una fase di controlli per il rilascio o meno da parte della regione del provvedimento di accreditamento.

Presso ciascuna sede operativa accreditata per l’erogazione dei servizi al lavoro è prevista la presenza di due figure professionali: il responsabile e l’operatore del Mercato del Lavoro locale – operatore MdLl- con specifiche competenze, abilità e conoscenze.

La Regione Veneto ha inoltre istituito l’albo regionale dei soggetti autorizzati a operare nel mercato del lavoro regionale.

Oltre al Ministero del Lavoro, anche la Regione infatti autorizza agenzie per il lavoro operanti nel territorio Veneto in possesso dei requisiti minimi giuridici, finanziari, strutturali e professionali per le attività di intermediazione, ricerca e selezione del personale e di supporto alla ricollocazione professionale.

Approfondisci